Quick Launch

 

 

 

ANNO SCOLASTICO 2004/2005 (in aggiornamento)

Insegnante prevalente:
Marina Arcando

Insegnanti specialisti:
Anna Monti - Inglese;
Giuseppina Baldari - Musica;
Suor Maria Pia - Arte ed immagine e Religione Cattolica;
Sabrina Maineri - Tecnologia e Informatica;
da definire - Attività Motoria e Sportiva.

Obiettivi specifici di apprendimento per la classe prima

Al termine della classe prima, la scuola ha organizzato per lo studente attività educative e didattiche unitarie che hanno avuto lo scopo di aiutarlo a trasformare in competenze personali le seguenti conoscenze e abilità disciplinari:

RELIGIONE CATTOLICA

>
>

>

>

>
>
>
>

>
Conoscere la creazione come opera di Dio
Conoscere il racconto evangelico della natività di Gesù
Riconoscere il significato religioso della festa del Natale
Il contesto di vita di Gesù
Le parabole
Gli amici di Gesù
Il racconto evangelico della passione, morte e risurrezione di Gesù
Conoscere le origini della Chiesa e il suo compito
Scoprire la presenza della Chiesa nel proprio ambiente
>
>
>

>
>
>
>
>
>

>

>

>
Scoperta della bellezza del creato
Creazione come dono di Dio
L'esperienza della festa e il Natale come festa per tutti i cristiani
Il significato del Natale nei vangeli
L'infanzia di Gesù a Nazaret
La predicazione attraverso le parabole
Sequela dei discepoli e degli apostoli
Segni ambientali e significato della Pasqua
Il racconto della morte e risurrezione di Gesù al centro della religione cristiana
La discesa dello Spirito Santo e la nascita della Chiesa
Missione della Chiesa inviata nel mondo per continuare l'opera salvifica di Gesù
Padre nostro

ITALIANO

>




>


>
>



>

>

>
Comunicazione orale: concordanze (genere, numero), tratti prosodici (pausa, durata, accento, intonazione), la frase e le sue funzioni in contesti comunicativi (affermativa, negativa, interrogativa, esclamativa)
Organizzazione del contenuto della comunicazione orale e scritta secondo il criterio della successione temporale
Tecniche di lettura.
Alcune convenzioni di scrittura: corrispondenza tra fonema e grafema, raddoppiamento consonanti, accento parole tronche, elisione, troncamento, scansione in sillabe.
I diversi caratteri grafici e l’organizzazione grafica della pagina.
La funzione dei segni di punteggiatura forte: punto, virgola, punto interrogativo.
Lettura e scrittura in lingua italiana
>
>



>



>

>
>


>

>


>

Lettura e scrittura in lingua italiana
Mantenere l'attenzione sul messaggio orale, avvalendosi del contesto e dei diversi linguaggi verbali e non verbali (gestualità, mimica, tratti prosodici, immagine, grafica)
Comprendere, ricordare e riferire i contenuti essenziali dei testi ascoltati.
Intervenire nel dialogo e nella conversazione, in modo ordinato e pertinente.
Narrare brevi esperienze personali e racconti fantastici, seguendo un ordine temporale.
Utilizzare tecniche di lettura.
Leggere, comprendere e memorizzare brevi testi di uso quotidiano e semplici poesie tratte dalla letteratura per l’infanzia.
Scrivere semplici testi relativi al proprio vissuto.
Organizzare da un punto di vista grafico la comunicazione scritta, utilizzando anche diversi caratteri.
Rispettare le convenzioni di scrittura conosciute.

INGLESE

>
>
>



>
Formule di saluto.
Espressioni per chiedere e dire il proprio nome.
Semplici istruzioni correlate alla vita di classe quali l’esecuzione di un compito o lo svolgimento di un gioco (go, come, show, give, point, sit down, stand up, …).
Ambiti lessicali relativi a colori, a numeri (1- 10) a oggetti di uso comune e a animali domestici.
>
>
>


>
>
Comprendere e rispondere ad un saluto. Presentarsi e chiedere il nome delle persone
Comprendere ed eseguire istruzioni e procedure.Identificare, abbinare colori, figure, oggetti, animali.
Eseguire semplici calcoli.
Riconoscere e riprodurre suoni e ritmi della L2.

STORIA

>

>

>

Successione e contemporaneità delle azioni e delle situazioni.
Concetto di durata e misurazione delle durate delle azioni.
Ciclicità dei fenomeni temporali e loro durata (giorni, settimane, mesi, stagioni, anni, …).
>


>

>


>

>

Collocare nel tempo fatti ed esperienze vissute e riconoscere rapporti di successione esistenti tra loro.
Rilevare il rapporto di contemporaneità tra azioni e situazioni.
Utilizzare strumenti convenzionali per la misurazione del tempo e per la periodizzazione (calendario, stagioni, …).
Organizzare il lavoro scolastico utilizzando il diario.
Riconoscere la ciclicità in fenomeni regolari e la successione delle azioni in una storia, in leggende, in aneddoti e semplici racconti storici.

GEOGRAFIA

>


>

Organizzatori temporali e spaziali (prima, poi, mentre, sopra, sotto, davanti, dietro, vicino, lontano, ecc.) .
Elementi costitutivi dello spazio vissuto: funzioni, relazioni e rappresentazioni.
>


>


>



>
Riconoscere la propria posizione e quella degli oggetti nello spazio vissuto rispetto a diversi punti di riferimento.
Descrivere verbalmente, utilizzando indicatori topologici, gli spostamenti propri e di altri elementi nello spazio vissuto.
Analizzare uno spazio attraverso l’attivazione di tutti i sistemi sensoriali, scoprirne gli elementi caratterizzanti e collegarli tra loro con semplici relazioni.
Rappresentare graficamente in pianta spazi vissuti e percorsi anche utilizzando una simbologia non convenzionale.

MATEMATICA

Il numero
>

>
>
I numeri naturali nei loro aspetti ordinali e cardinali.
Concetto di maggiore, minore, uguale.
Operazioni di addizione e di sottrazione fra numeri naturali.
>

>

>


>

>
Usare il numero per contare, confrontare e ordinare raggruppamenti di oggetti.
Contare sia in senso progressivo che regressivo.
Esplorare, rappresentare (con disegni, parole, simboli) e risolvere situazioni problematiche utilizzando addizioni e sottrazioni.
Leggere e scrivere numeri naturali sia in cifre, sia in parole.
Comprendere le relazioni tra operazioni di addizione e sottrazione.
Geometria
>

>

>
>
Collocazione di oggetti in un ambiente, avendo come riferimento se stessi, persone, oggetti.
Osservazione ed analisi delle caratteristiche (proprietà) di oggetti piani o solidi.
Mappe, piantine, orientamento.
Caselle ed incroci sul piano quadrettato.
>



>

>

>
Localizzare oggetti nello spazio fisico, sia rispetto a se stessi, sia rispetto ad altre persone o oggetti, usando termini adeguati (sopra/sotto, davanti/dietro, dentro/fuori).
Eseguire un semplice percorso partendo dalla descrizione verbale o dal disegno e viceversa.
Ritrovare un luogo attraverso una semplice mappa.
Individuare la posizione di caselle o incroci sul piano quadrettato.
La misura
>


>
Riconoscimento di attributi di oggetti (grandezze) misurabili (lunghezza, superficie, …).
Confronto diretto e indiretto di grandezze. .
>

>
>
Osservare oggetti e fenomeni, individuare grandezze misurabili.
Compiere confronti diretti di grandezze.
Effettuare misure per conteggio (per esempio di passi, monete, quadretti,ecc.), con oggetti e strumenti elementari (ad esempio la bottiglia, la tazza, ecc.).
Introduzione al pensiero razionale
>
Classificazione e confronto di oggetti diversi tra loro. >
In situazioni concrete classificare oggetti fisici e simbolici (figure, numeri, …) in base ad una data proprietà.
Dati e previsioni
>
Rappresentazioni iconiche di semplici dati, ordinate per modalità. >
Raccogliere dati e informazioni e saperli organizzare con rappresentazioni iconiche ordinate per modalità (pittogrammi).

SCIENZE

>

>

>


>
Identificazione e descrizione di oggetti inanimati e "viventi".
Caratteristiche proprie di un oggetto e delle parti che lo compongono.
I primi confronti (più alto di, il più alto - più pesante di, il più pesante - più duro di, il più duro ...).
Identificazione di alcuni materiali (legno, plastica, metalli, vetro…).
>
>


>


>

>



>
Esplorare il mondo attraverso i cinque sensi.
Definire con un nome corpi di diverso tipo (che cos’è? Perché dici che è proprio quello?).
Elencare le caratteristiche di corpi noti e le parti che lo compongono (com’è?, come è fatto?).
Raggruppare per somiglianze (veicoli, animali, piante…).
Descrivere animali comuni mettendo in evidenza le differenze (bipedi e quadrupedi, carnivori ed erbivori, altre differenze facili da cogliere).
Ordinare corpi in base alle loro proprietà di leggerezza, durezza, fragilità, …

TECNOLOGIA E INFORMATICA

>
I bisogni primari dell’uomo e i manufatti, gli oggetti, gli strumenti e le macchine che li soddisfano. >






>

>

>
Osservare e analizzare gli oggetti, gli strumenti e le macchine d’uso comune utilizzati nell’ambiente di vita e nelle attività dei fanciulli classificandoli in base alle loro funzioni primarie (raccogliere, sostenere, contenere, distribuire, dividere, unire, dirigere, trasformare, misurare, trasportare).
Utilizzare il computer per eseguire semplici giochi anche didattici.
Accendere e spegnere la macchina, attivare il collegamento a Internet.
Accedere ad alcuni siti Internet (ad esempio quello della scuola).

MUSICA

>

>

>
>

>
La sonorità di ambienti e oggetti naturali ed artificiali.
Tipologie di espressioni vocali (parlato, declamato, cantato, recitazione, ecc.)
Giochi vocali individuali e di gruppo.
Filastrocche, non-sense, proverbi, favole, racconti, ecc.
Materiali sonori e musiche semplici per attività espressive e motorie.

>







>

>


Produzione
Utilizzare la voce, il proprio corpo, e oggetti vari, a partire da stimoli musicali, motori, ambientali e naturali, in giochi, situazioni, storie e libere attività per espressioni parlate, recitate e cantate, anche riproducendo e improvvisando suoni e rumori del paesaggio sonoro.
Percezione
Discriminare e interpretare gli eventi sonori , dal vivo o registrati.
Attribuire significati a segnali sonori e musicali, a semplici sonorità quotidiane ed eventi naturali.

ARTE ED IMMAGINE

>
>
>
>
>
I colori primari e secondari.
Le differenze di forma.
Le relazioni spaziali.
Disegno quadrettato
Lavoretti per le varie occasioni e festività
>

>
>

>
>



>
Utilizzo di materiale audiovisivo con percorsi didattici interattivi
Usare creativamente il colore.
Utilizzare il colore per differenziare e riconoscere gli oggetti.
Rappresentare semplici figure
Riconoscere nella realtà e nella rappresentazione: relazioni spaziali (vicinanza, sopra, sotto, destra, sinistra, dentro, fuori); rapporto verticale, orizzontale;
Utilizzare la linea di terra, disegnare la linea di cielo ed inserire elementi del paesaggio fisico tra le due linee

ATTIVITA’ MOTORIE E SPORTIVE

>
>

>
>

>

>

Le varie parti del corpo.
I propri sensi e le modalità di percezione sensoriale.
L’alfabeto motorio (schemi motori e posturali)
Le posizioni che il corpo può assumere in rapporto allo spazio ed al tempo.
Codici espressivi non verbali in relazione al contesto sociale.
Giochi tradizionali.

>

>

>



>




>

>


>


>
>

Riconoscere e denominare le varie parti del corpo.
Rappresentare graficamente il corpo, fermo e in movimento.
Riconoscere, differenziare, ricordare, verbalizzare differenti percezioni sensoriali (sensazioni visive, uditive, tattili, cinestetiche).
Coordinare e collegare in modo fluido il maggior numero possibile di movimenti naturali (camminare, saltare, correre, lanciare, afferrare, strisciare, rotolare, arrampicarsi, …).
Collocarsi, in posizioni diverse, in rapporto ad altri e/o ad oggetti.
Muoversi secondo una direzione controllando la lateralità e adattando gli schemi motori in funzione di parametri spaziali e temporali.
Utilizzare il corpo e il movimento per rappresentare situazioni comunicative reali e fantastiche.
Comprendere il linguaggio dei gesti
Partecipare al gioco collettivo, rispettando indicazioni e regole.
     

© copyright 2003 - 2005  | Scuola Primaria e d'Infanzia Mater Divinae Gratiae | Tutti i diritti riservati.