ANNO SCOLASTICO 2016/2017 - in aggiornamento

IDENTITA' DELLA SCUOLA D'INFANZIA

La nostra Scuola d'Infanzia è un ambiente in cui l'intera comunità educante realizza un progetto educativo: è pensata come un ambiente - in funzione del bambino in cui bambini e bambine trovino rapporti umani che li preparino allo sviluppo del senso sociale, all'autonomia, al valore dell'amicizia ed alla collaborazione, alla creatività ed alla religiosità; è pensata come un luogo il cui clima sia caratterizzato dalla gioia e dalla meraviglia; è un ambiente che integra l'opera della famiglia; è una scuola in cui si procede con serietà e creatività; è un ambiente attento alle vere istanze del contesto sociale, sempre nel rispetto delle diversità di opinione e cultura.

RIFERIMENTI STORICI

Nasce nel 1934 su richiesta del Parroco della chiesa dei SS. Nabore e Felice desideroso dell'aiuto di religiose nella formazione dei piccoli del quartiere. Madre Eleonora Giorgi - appartenente alla Congregazione delle "Suore Serve di Maria", il cui carisma era stato fin dal 1854 quello di occuparsi in particolare di istruire ed educare nelle verità cristiane l'infanzia e la gioventù, con predilezione dei più poveri e bisognosi - diede l'avvio alla costruzione della sede milanese dell'Istituto, in un primo momento in un appartamento di p.le Siena. Ad oggi la scuola, attualmente ubicata nell'edificio di Via Gulli 14, è sempre gestita dalle Suore Serve di Maria e prosegue il suo impegno educativo con a stessa attenzione ai segni dei tempi e alle molteplici e mutevoli condizioni di vita, impegno che si completa nel ciclo primaria istituito fin dal 1938, proprio per soddisfare le esigenze delle famiglie.

ANALISI SOCIO AMBIENTALE

Il quartiere si colloca in zona semi-periferica all'interno della quale esiste un contesto economico, sociale e culturale estremamente eterogeneo, nel quale convivono situazioni professionali e culturali molto diverse. Rilevante è anche la presenza di diverse tipologie etniche che appaiono bene integrate. Per quanto riguarda le risorse culturali nel quartiere, non sono presenti biblioteche, né musei ma, se pur in numero esiguo in rapporto alla densità demografica vi sono alcuni teatri e centri culturali privati che il quartiere utilizza attivamente.

VALORI

La nostra scuola cattolica pone costante attenzione alla serietà della proposta educativa ed alla dimensione spirituale. Chiamata a confrontarsi in un contesto sociale ed educativo sempre più pluralistico, essa offre servizi in termini di copertura e di risposta alla fondamentale libertà di scelta della famiglia, scelta legittimata da motivi di ordine personale, non necessariamente confessionale, tenuto fermo che l'educazione cattolica é ponte fra vera tradizione e rinnovamento. Le famiglie vengono accolte nella nostra scuola con la consapevolezza dei valori dell'educazione cattolica e del reciproco rispetto per la formazione impartita dalla famiglia stessa.

METE EDUCATIVE

L'educazione del bambino in età prescolare, secondo questa Scuola, tende
    allo sviluppo di sé in libertà e integralità
    all'inserimento nella società, tramite rapporti fraterni con gli altri e una progressiva responsabilizzazione,
    alla costruzione di sé nell'apertura a Dio.
Le educatrici pertanto si propongono di contribuire alla formazione di alcuni tratti tipici nel bambino, quali:
    la capacità di autonomia, di sicurezza, di lealtà, di portare a termine quanto intrapreso, di percepire e vivere serenamente la sua corporeità;
    la capacità di vivere accanto e con gli altri, di sperimentare la gioia, di collaborare con gli altri;
    la capacità di meraviglia, di gioia, di cogliere in Gesù l'amore più grande di tutti, di esprimere attraverso gesti personali i propri sentimenti religiosi.
La nostra Scuola dell'Infanzia, quindi, si fonda su alcuni criteri fondamentali che sono:
    la centralità del bambino: la scuola si preoccupa dì conoscere e tenere presente la personalità del bambino nelle sue circostanze ambientali e concrete, tiene conto delle sue possibilità e attitudini e valorizza il suo linguaggio per aiutarlo ad una crescita globale e armonica;
    la responsabilizzazione e partecipazione: la scuola guida il bambino, alla partecipazione, partendo dalla collaborazione con i propri compagni e con quelli delle altre sezioni;
    la convergenza degli interventi educativi: tutta la comunità educante, secondo i ruoli specifici di ognuno dei membri, condivide la responsabilità della crescita del bambino.
Le finalità della scuola:
    maturazione dell'identità personale
    conquista dell'autonomia di pensiero
    sviluppo delle competenze
    accoglimento del messaggio evangelico
ispirano la progettazione delle insegnanti ed i diversi percorsi didattici, traducendosi in obiettivi specifici, traguardi facilmente raggiungibili e quindi osservabili e verificabili. I campi di esperienza, nel rispetto dei Nuovi Orientamenti, diventando percorsi formativi; conducono a:
    maturare un'immagine positiva di sé, attraverso "il corpo e il movimento"
    maturare la fiducia nelle proprie capacità di comunicazione e di espressione attraverso "i discorsi e le parole"
    stimolare lo sviluppo dei processi di logica attraverso "lo spazio, l'ordine e la misura"
    stimolare lo sviluppo di abilità e atteggiamenti di tipo scientifico e storico attraverso "le cose, il tempo e la natura"
    sviluppare la capacità di comunicazione attraverso i linguaggi extraverbali e massmediali (messaggi, forme e media )
    maturare e consapevolezza di sé, dell'altro e del " totalmente altro" (" il sé e l'altro")
    sviluppare un corretto atteggiamento nei confronti della religiosità e delle religioni.
Tenuto conto dei valori proposti dalla nostra Scuola Cattolica, i quali conducono a mete educative che mettono al centro le finalità che si cerca di far raggiungere al bambino, attraverso i campi di esperienza utilizzati come strumenti di lavoro e processi formativi, le educatrici prevedono la programmazione per obiettivi a lungo termine (che si concretizza in un piano-triennale } i cui contenuti, all'interno dei campi di esperienza, divengono  "veicoli",  strumenti privilegiati per il conseguimento degli obiettivi identificabili con le competenze. Questo percorso scaturisce dall'osservazione e dalla rilevazione attenta e sistematica, delle competenze dei bambini e delle loro dimensioni di sviluppo che sarà perciò complessa, polivalente, stratificata, quindi aperta, flessibile e rispondente alle esigenze dei bambini. Per aiutare i bambini a rafforzare l'identità e conferire significato alle loro esperienze, all'inizio di ogni anno viene strutturata poi la programmazione didattica per sfondo integratore, aperto ad ogni situazione e problema, programmazione caratterizzata da una trama narrativa fantastica o realistica ( fiaba, personaggio, natura, stagioni); essa:
    permette al bambino di rielaborare il proprio mondo interiore e di rassicurarsi sulla propria consistenza;
    favorisce lo sviluppo di una intelligenza flessibile e critica;
    coinvolge affettivamente i bambini, nei quali fantasia e magia sono particolarmente motivanti.
L'itinerario didattico coinvolge tutti i campi di esperienza, procedendo per nuclei concettuali o unità didattiche comprensive di obiettivi e percorsi

Ogni percorso è flessibile, fruibile da ciascun bambino con strategie operative, tempi e ritmi personalizzati in relazione alle sue proprie esigenze formative.

I problemi da risolvere e gli ostacoli da superare daranno risultati diversificati sulla base delle competenze di ciascuno.

SPAZIO

L'edificio si trova in via Gulli 14, a Milano, e per la Scuola d'Infanzia vengono utilizzate:

    3 aule per le attività didattiche
    1 ampio locale spogliatoio munito di armadietti personali servizi igienici nel rispetto delle vigenti normative igieniche e di sicurezza
    1 atrio utilizzato, date le ampie dimensioni, per attività di gioco libero e di aggregazione intersezione
    1 refettorio tale da soddisfare le esigenze dell'utenza, munito di servizi igienici
    1 ampio locale cucina
    1 locale palestra 1 salone multifunzionale (teatro)
    1 sala medica
    1 sala deposito materiale didattico
    1 sala multimediale/aula di manipolazione 1 sala danza
    1 biblioteca e sala riunioni insegnanti
    1 direzione
    ampio spazio esterno coperto per attività ludiche
    ampio spazio giardino
    ampio spazio giochi
    cappella

ATTIVITA' E TEMPI

Le attività della giornata nella scuola vengono divise in tre momenti:
    le attività normali della vita di tutti i giorni: attività che sono, proprio per la loro "normalità", un momento molto importante nella vita del bambino poiché, attraverso comportamenti che gli sono abituali e gesti che gli sono familiari, sviluppa la sua autonomia e la capacità motoria;
    le attività programmate dall'insegnante: sono quelle attività che consentono al bambino di aumentare le sue conoscenze e abilità, sempre nel rispetto della sua età e delle sue possibilità, nei campi specifici di esperienza;
    le attività di libera decisione: sono quelle attività che consentono al bambino di vivere e trasformare la realtà secondo le sue esigenze, di esprimere le sue potenzialità e di manifestare appieno agli altri se stesso per come é realmente.
Nella settimana si svolgono attività di intersezione: 
Attività Giorno Facoltativa
Ed. morale e religiosa Lunedì  
Danza classica Lunedì e Mercoledì X
Inglese Martedì e Giovedì  
Ed. motoria Giovedì (4 e 5 anni)  
Psicomotricità Venerdì (3 anni)  
Nuoto Venerdì X
Laboratorio del colore Venerdì  
Laboratori Mercoledì  
Progetto Annuale Martedì/Mercoledì/Giovedì  

ORARIO

L'orario di frequenza scolastica è: dal lunedì al venerdì: 
    entrata dalle 8.00 alle 9.00
    uscita dalle 15.50 alle 16.00
Per coloro che hanno particolari necessità è possibile usufruire di un orario straordinario che va dalle ore 7.30 alle 8.00 e dalle ore 16.00 alle 17.30, da lunedì a venerdì.

CALENDARIO SCOLASTICO

Ogni anno scolastico il Collegio Docenti redige un calendario con lo scopo di informare le famiglie sulle festività, sugli impegni extrascolastici (gite, spettacoli teatrali, momenti di formazione e di aggregazione scuola-famiglia) e sulle date di particolare importanza.
Il Calendario è consultabile e scaricabile direttamente dal sito alla pagina CALENDARIO SCOLASTICO. 
La scuola nel mese di luglio rimane aperta.
Periodo e modalità da definire.

RISORSE UMANE

La scuola dispone di un organico costituito da:
    4 insegnanti abilitate all'insegnamento di cui un'assistente in appoggio a tutte le insegnanti
    1 insegnante che collabora svolgendo attività extrascolatiche (danza classica) 2 insegnanti specialisti (educazione motoria e lingua inglese) che svolgono la propria attività all'interno della programmazione didattica
    personale di portineria
    personale addetto alla prevenzione e protezione di cui al D.L. 81 e D.M. del 15/3/98
    Medico scolastico ASL.

SUSSIDI

La scuola dispone di:
    libri per le insegnanti ed i bambini (schede operative)
    materiale ludico e strutturato per la sperimentazione, l'osservazione, la ricerca, le operazioni logico-matematiche, la pittura, le attività manipolative, i travestimenti ...
    strumenti musicali, audiocassette, videocassette, diapositive, filmini, televisore, videoregistratore, lettore dvd
    attrezzi e strumenti vari per l'attività psicomotoria ed espressiva
    attrezzi per esperimenti vari di manipolazione,  giardinaggio

ORGANIZZAZIONE SCOLASTICA

La scuola prevede incontri fra le insegnanti (collegio docenti) all'inizio dell'anno scolastico per elaborare il progetto educativo per l'anno scolastico; con cadenza regolare per:
    verificare il programma svolto e per pianificare il percorso educativo progettato;
    per preparare i materiali
    per predisporre le verifiche annualmente
    per eventuali corsi di aggiornamento e/o iniziative di formazione in servizio
    incontri con le famiglie
    incontri assembleari per la condivisione del progetto educativo
    per momenti formativi psico pedagogici e religiosi
    per la preparazione e la condivisione dei momenti di festa
    un incontro di sezione per presentare la programmazione delle attività educative

    per riflessioni e proposte sulle eventuali uscite didattiche.

Nell'ambito di ogni sezione sono previste due rappresentanti di classe che costituiscono un tramite fra la scuola e la famiglia.

Durante l’anno scolastico è possibile avere colloqui personali con l’insegnante, previo appuntamento.

Alla fine del II e III anno viene redatto un fascicolo personale periodicamente aggiornato lungo tutto il triennio con i suoi elaborati, ai fini dell'osservazione sistematica del comportamento del bambino e delle capacità raggiunte che lo accompagna nel passaggio dalla scuola d’Infanzia alla scuola primaria, nell'ambito della collaborazione tra i due gradi di scuola. 

Sono previsti incontri extra scolastici (con personale della ASL per le collaborazioni previste dalle norme vigenti o gli Enti Locali e le Agenzie educative del territorio).

La scuola è associata alla F.I.S.M. e, tramite questa associazione, ha stipulato una convenzione con “Milano Ristorazione.

Gli alimenti vengono consegnati crudi quotidianamente e CUCINATI A SCUOLA, per poter offrire ai nostri bimbi pasti caldi, preparati secondo le esigenze ed i gusti di ciascuno.

RAPPORTI CON LE FAMIGLIE

La scuola stipula un patto di corresponsabilità con i genitori per l'attuazione del progetto educativo, chiedendo loro di partecipare alle diverse iniziative formative, educative e ricreative della scuola.

Il buon rapporto con la famiglia consente infatti di incontrare nei genitori dei validi interlocutori e collaboratori, sul piano della coerenza e della continuità educativa tra scuola e famiglia. 

Momento importante di condivisione è la festa della famiglia, a maggio, quando genitori, bambini e insegnanti condividono la gioia di stare insieme.

ORDINAMENTO DELLA SCUOLA D'INFANZIA 

L’orario della scuola è il seguente: ingresso dalle ore 8:00 alle 9:00 uscita dalle 15:50 alle 16:00.

Si richiede la massima puntualità sia nelle entrate che nelle uscite.

I bambini che presentano allergie e/o intolleranze alimentari devono comunicarlo subito alle insegnanti allegando relativa certificazione medica.

I genitori dopo aver accompagnato i propri figli nelle aule ed averli consegnati alle insegnanti, sono pregati di non sostare nelle aule, nei corridoi e nell’ambiente della scuola per non creare disagi ai bambini ed ostacolare il buon andamento delle attività didattiche. Inoltre i genitori, al momento dell’uscita, avranno cura di non sostare nei giardini della scuola né in portineria per non disturbare le lezioni.

La scuola non è autorizzata a consegnare i bambini a persone terze senza la presentazione di Autorizzazione scritta e di documento di identità.

Tutti i bambini dovranno indossare sempre il grembiulino o la t-shirt con il logo della scuola, a seconda delle attività proposte nella giornata.

L’abbigliamento dei genitori, degli insegnanti e degli alunni deve essere adeguato al contesto scolastico.

Ogni alunno deve imparare ad avere cura delle proprie cose; si consiglia pertanto di non portare giocattoli o altri oggetti da casa.

La scuola non risponde di eventuali smarrimenti o danni a tali oggetti.