ANNO SCOLASTICO 2018/2019

In questa pagina troverete notizie utili di vario genere, quali ad esempio le date di inizio delle attività della scuola d'infanzia e della scuola primaria. La nostra segreteria seleziona notizie dal mondo della scuola utili per voi e per i vostri figli e le comunica di volta in volta in questa sezione del sito.

INFORMAZIONI RELATIVE AL CONTRIBUTO PER L'A. S. 2018/2019 - SCUOLA DELL'INFANZIA

PRELEVA IL PDF

Quota di iscrizione € 160,00 non restituibili.

Le rate sono trimestrali, variano a seconda delle fasce orarie.

Per i bambini che usufruiscono dell’orario intero (fino alle 16.00) la rata trimestrale comprensiva di riscaldamento è di € 710,00.

Per i bambini che vanno a casa alle ore 13.00 (compreso il pranzo) la rata trimestrale comprensiva di riscaldamento è di € 650,00.

Per chi va a casa prima del pranzo € 630,00,

Per i fratelli più piccoli è previsto uno sconto di 10% sulla retta scolastica, non sul costo mensa,

Il costo del buono pasto è di € 4,50 (salvo ISEE inferiore) comprensivo della merenda,.

L’orario straordinario ore 7.30 – 8.00 ha un costo di € 60,00 al trimestre; dalle ore 16.00 – 17.30 ha un costo di € 140,00 al trimestre.

L’orario straordinario si paga con la retta scolastica.

Le scadenze dei pagamenti sono le seguenti:

Prima rata comprensiva di riscaldamento entro il 15 settembre

Seconda rata comprensiva di riscaldamento entro il 15 dicembre

Terza rata comprensiva di riscaldamento entro il 15 marzo

I genitori sono pregati di saldare le rate scolastiche entro e non oltre 10 giorni dalla scadenza.

Per coloro che entro il termine stabilito non saldano la retta scatta la mora da € 10,00 a € 50,00

I pagamenti possono essere effettuati nei seguenti modi:

Bonifico su Conto Bancoposta intestato a:
ISTITUTO SUORE SERVE DI MARIA ADDOLORATA
IBAN IT62 EO76 0101 6000 0004 2070 201
CIN E ABI 07601 CAB 01600 CONTO N. 000042070201

Bonifico su conto BANCA POPOLARE DI MILANO intestato a:
ISTITUTO SUORE SERVE DI MARIA ADDOLORATA
IBAN IT95 C0558401611000000015743
CIN C ABI 05584 CAB 01611 CONTO N. 15743

Oppure con il Bollettino prestampato da ritirare presso l’ufficio amministrativo, aperto negli orari indicati in portineria.

Note esplicative

La richiesta dell’orario straordinario del mattino come del pomeriggio deve essere comunicata a suor Fiorenza.

Si raccomanda di rispettare l’orario scolastico sia all’ingresso, come all’uscita: ingresso dalle ore 8.00 alle ore 8.50 (non si accettano ritardi oltre le ore 9,00) uscita alle ore 16,00.

Per orario straordinario si intende il tempo oltre l’orario di uscita dalla scuola e prima dell’orario di entrata:
la mattina dalle 7.30 alle 8.00
il pomeriggio dalle 16.00 alle 17.30 per scuola dell’infanzia

Fanno parte del corredo scolastico: il grembiule, la t-shirt da ginnastica e i buoni pasto. Tutto questo si acquista a scuola e si paga a parte.

Il corso annuale di madre lingua inglese rientra nella retta scolastica. In caso di interruzione o modifica della frequenza o alle attività extra curriculari, in corso d’anno, non è previsto alcun rimborso.

Il venerdì giorno della piscina, l’uscita è alle 15.30 per tutti.

Per motivi di ordine e di sicurezza si ricorda il divieto per i bambini di correre e giocare nello spazio antistante l’ingresso della scuola dell’infanzia e nella rotonda all’interno, soprattutto nell’ora dell’uscita.

Per ogni necessità la direzione è aperta negli orari che saranno comunicati.

INFORMAZIONI RELATIVE AL CONTRIBUTO PER L'A. S. 2018/2019 - SCUOLA PRIMARIA

PRELEVA IL PDF

Quota di iscrizione € 170,00 non restituibili.

La retta trimestrale, comprensiva di riscaldamento, è la seguente:
dalle 8.00 alle 16.30 € 800,00
dalle 8,00 alle 13.00 € 650,00
dalle 8.00 alle 14.30 (compreso il pranzo) € 690,00
per chi rimane solo un pomeriggio o esce solo un pomeriggio € 720,00

Buono - pasto giornaliero € 6,30 (comprensivo della merenda)

Per i fratelli più piccoli è previsto uno sconto del 10% sulla retta scolastica, non sul costo mensa

L’orario straordinario, da pagare unitamente alla retta scolastica
dalle ore 7.30 – 7.55 ha un costo di € 60,00 al trimestre
dalle ore 16.30 – 17.30 ha un costo di € 135,00 al trimestre.

Si pregano i genitori di rispettare l’orario scolastico sia all’ingresso, come all’uscita, per non incorrere nell’orario straordinario.

La richiesta dell’orario straordinario 7.30 – 8.00 e 16.30-17.30 deve essere comunicata a suor Fiorenza entro il 30 settembre.

L’INGRESSO VA DALLE ORE 7.55 ALLE 8.10;
L’USCITA È ALLE ORE 16.30, IL VENERDÌ ALLE ORE 15.30

Le scadenze di pagamento sono le seguenti:
Prima rata comprensiva di riscaldamento entro il 15 settembre
Seconda rata comprensiva di riscaldamento entro il 15 dicembre
Terza rata comprensiva di riscaldamento entro il 15 marzo

I genitori sono pregati di saldare la retta scolastica entro e non oltre 10 giorni dalla scadenza.

Per coloro che non saldano la retta entro la scadenza stabilita scatta la mora da € 10,00 a € 50,00.

I pagamenti possono essere effettuati nei seguenti modi:

Bonifico su Conto Bancoposta intestato a:
ISTITUTO SUORE SERVE DI MARIA ADDOLORATA
IBAN IT62 EO76 0101 6000 0004 2070 201
CIN E ABI 07601 CAB 01600 CONTO N. 000042070201

Oppure bonifico su BANCA POPOLARE DI MILANO intestato a:
ISTITUTO SUORE SERVE DI MARIA ADDOLORATA
IBAN IT95 C0558401611000000015743
CIN C ABI 05584 CAB 01611 CONTO N. 15743

Infine attraverso il Bollettino Postale prestampato da ritirare in Segreteria, aperto negli orari indicati in portineria.

Note esplicative

Sono considerati doposcuola i due pomeriggi facoltativi:
quello dei compiti con la maestra
il venerdì con la piscina (o a scuola).

Per orario straordinario si intende il tempo oltre l’orario di uscita dalla scuola e prima dell’orario di entrata:
la mattina dalle 7.30 alle 8.00
il pomeriggio dalle 16.30 alle 17.30 per scuola primaria.

Fanno parte del corredo scolastico: il diario, il grembiule, la tuta completa da ginnastica, e i buoni pasto. Tutto questo si acquista a scuola e si paga a parte.

Il corso annuale di madre lingua inglese, pur essendo curricolare, non rientra nella retta scolastica, perché è un servizio erogato da una associazione esterna e deve essere pagato a parte.

In caso di interruzione o modifica della frequenza al doposcuola o alle attività extra curriculari, in corso d’anno, non è previsto alcun rimborso.

Per ogni altra necessità la direzione amministrativa è aperta negli orari che saranno comunicati.

BUONI PASTO SCUOLA DELL'INFANZIA A.S. 2018/2019

Abbiamo deciso di mantenere anche per l' anno 2018-2019 il BUONO PASTO che consente agli alunni di pagare soltanto i pasti che consumano.
Ricordiamo che il costo del buono pasto comprende anche la merenda.
Il costo del buono varia a seconda delle fasce di reddito come da prospetto qui riportato, abbiamo calcolato una media mensile di 20 giorni.
Entro il mese di settembre presentare in segreteria l’ISEE aggiornato.

Fascia ISEE Costo del Buono Pasto

Preleva la nostra comunicazione in pdf

modulo Isee 1819

Da €. 0 a €. 2.000 €. 1,00
Da €. 2.000 a €.4.000 €. 2,00
Da €. 4.000 a €.12.500 €. 3,00
Da €. 12.500 a €. 27.000 €. 4,00
Da €. 27.000 In poi €. 4,50

I Buoni pasto si acquistano a scuola in blocchetti da 5 o da 10. I buoni debitamente compilati saranno depositati nell’apposita cassetta nell’ambiente della scuola materna. I Buoni mensa vengono venduti il lunedì e il giovedì dalle 7.45 alle 8.45 I genitori sono pregati di rispettare l’orario e di depositare il Buono Pasto nell’apposito contenitore entro le ore 9,00 e non oltre, per facilitare la preparazione dei pasti.

PARROCCHIA SS NABORE E FELICE - via T. Gulli n° 62 - 20147 Milano ISCRIZIONE AL PERCORSO DI INIZIAZIONE CRISTIANA Anno Catechistico 2018-19

CLASSI 3, 4 e 5 PRIMARIA:

Iscrizione presso le rispettive aule di catechismo, nei giorni:

• Lunedì 24/9/18 ore 17.30 - 18.30 TERZA primaria

• Martedì 25/9/18 ore 17.30 - 18.30 QUARTA primaria

• Giovedì 27/9/18 ore 17.30 - 18.30 QUINTA primaria

NB: per queste tre classi le lezioni di catechismo inizieranno 1 Ottobre 2018.

CLASSE 2 ELEMENTARE

Per i bambini che iniziano per la prima volta il percorso, le iscrizioni si riceveranno nei giorni di SABATO 22 e di SABATO 29 SETTEMBRE, dalle 17,30 alle ore 18.30.

NB: Il giorno settimanale di catechismo per le seconde sarà il VENERDÌ.

La data di inizio degli incontri di catechismo per gli alunni della classe seconda, sarà comunicata in seguito

* * * * *

L'iscrizione va effettuata utilizzando il modulo prestampato disponibile in Archivio compilato in tutte le sue parti e firmato da un genitore.

Per i bambini non battezzati nella nostra parrocchia è indispensabile presentare all'atto dell'iscrizione il certificato di Battesimo (da richiedere alla parrocchia d'origine).

Per tutte le classi, il contributo richiesto all'atto dell'iscrizione è di € 20.

Il responsabile dell'Iniziazione Cristiana - padre Claudio Rossi

DOTESCUOLA 2018/2019 REGIONE LOMBARDIA

La Regione Lombardia consente ai genitori che iscrivono i figli presso una scuola paritaria, di usufruire di un Buono Scuola che può essere detratto dalla retta scolastica.

L'ammontare del buono dipende dall'ISEE presentato dalla famiglia.

Ogni anno sul sito della scuola torverete il bando e tutte le info per compilare la domanda online.

ATTENZIONE!!! Per il BUONO SCUOLA la domanda deve essere protocollata:

- DIRETTAMENTE DALLA FAMIGLIA tramite firma digitale con Carta Regionale dei Servizi, oppure

- TRAMITE LA SCUOLA previa presentazione della copia cartacea in segreteria

Le domande per la Dote Scuola 2018/2019 devono essere presentate online dal 16 aprile al 18 giugno 2018.

PROVE INVALSI A. S. 2018/2019

› 3 maggio 2019 prova Invalsi Inglese classe quinta

› 6 maggio 2018 prova Invalsi Italiano classi seconda e quinta

› 7 maggio 2018 prova Invalsi Matematica classi seconda e quinta


>>>>>> Link al sito INVALSI <<<<<<<<

VACCINAZIONI OBBLIGATORIE

Come è noto la legge 31 luglio 2017, n. 119, recante "Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale, di malattie infettive e di controversie relative alla somministrazione di farmaci" ha esteso a 10 le vaccinazioni obbligatorie, oltre a 4 vaccinazioni facoltative.
Di conseguenza, il ministero della Salute ha emanato la Circolare 24/17 in data 16/08/2017, con le prime indicazioni operative alle istituzioni scolastiche del Sistema nazionale di istruzione.
A sua volta la Federazione Italiana delle Scuole Materne (FISM), cui la nostra scuola d'Infanzia aderisce, ci ha illustrato, con la circolare del 28/08/17, i punti salienti per applicare la nuova legge sulle vaccinazioni.
Qui di seguito riportiamo le disposizioni che riguardano le famiglie, tra le quali spicca il termine del 10 settembre 2017 per presentare alla scuola la certificazione vaccinale (o l'autocertificazione scaricabile più avanti) del bambino

ESTENSIONE A 10 VACCINAZIONI OBBLIGATORIE E 4 FACOLTATIVE: il calendario vaccinale è reperibile sul sito istituzionale del Ministero della Salute, al link: www.salute.gov.it/vaccini

LE SCUOLE DELL’INFANZIA E SERVIZI ALLA PRIMA INFANZIA hanno l'obbligo di richiedere la documentazione comprovante l'effettuazione delle vaccinazioni di legge. In alternativa la documentazione comprovante l'omissione o il differimento della somministrazione del vaccino, copia della prenotazione dell'appuntamento presso l'ASL di competenza, l'esonero per intervenuta immunizzazione per malattia naturale. Precisiamo peraltro che la mancata presentazione della documentazione vaccinale non determinerà la decadenza dalla iscrizione alla scuola se non a partire dall’anno scolastico 2019-2020. ·

AUTOCERTIFICAZIONE: il genitore può anche autocertificare (tramite l’Allegato 1) l'avvenuta vaccinazione e presentare successivamente copia della certificazione ufficiale. La semplice presentazione alla ASL della richiesta di vaccinazione consente l'iscrizione a scuola, in attesa che la ASL provveda ad eseguire la vaccinazione entro la fine dell'anno scolastico. ·

GRATUITA': tutte le vaccinazioni obbligatorie sono gratuite, anche quando è necessario 'recuperare' somministrazioni che non sono state effettuate in tempo. ·

LA FORMAZIONE DELLE SEZIONI (solo a partire dall’anno scolastico 2018-2019) i minori non vaccinabili per ragioni di salute sono inseriti in sezioni nelle quali sono presenti soltanto minori vaccinati o immunizzati naturalmente. Le scuole comunicano alla ASL di competenza, entro il 31 ottobre di ogni anno, le classi nelle quali sono presenti più di due alunni non vaccinati.

DISPOSIZIONI TRANSITORIE PER L'ANNO SCOLASTICO 2017-18 - PER LE FAMIGLIE:

• per la fase di prima applicazione del decreto si prevede che entro il 10 settembre 2017 i genitori presentino la relativa documentazione o l'autocertificazione per l'avvenuta vaccinazione (tramite l’Allegato 1) o la relativa documentazione per l'omissione, il differimento e l'immunizzazione da malattia o la copia della prenotazione dell'appuntamento per le vaccinazioni presso l'ASL di competenza.

• Entro il 10 marzo 2018, nel caso in cui sia stata precedentemente presentata l'autocertificazione, deve essere presentata la documentazione comprovante l'avvenuta vaccinazione.

DOTE SPORT

Dote Sport è il contributo di Regione Lombardia pensato per aiutare i nuclei familiari in condizioni economiche meno favorevoli ad avvicinare i propri figli minori (6/17 anni) all'attività sportiva.
Visita il link della pagina dedicata alla Dote Sport dalla Regione Lombardia

Dote Sport

DETRAZIONI FISCALI SPESE SCOLASTICHE 2018 (DICHIARAZIONI 2019): SPESE AMMESSE

Tra le spese ammesse alla detrazione con modello 730/2019 o modello Unico PF 2019 rientrano tutti gli importi relativi a:

> tassa di iscrizione e frequenza = IMPORTO RETTA (INFANZIA E PRIMARIA - DA RICHIEDERE IN SEGRETERIA);

> spese relativa al servizio di mensa scolastico (INFANZIA E PRIMARIA, DA RICHIEDERE A SR SANTHA);

> pre e post scuola (se ne usufruite è INCLUSO nella retta che versate e quindi lo trovate già inserito nella DICHIARAZIONE DI FREQUENZA SCOLASTICA).

CONSIGLI DA ASL, MINISTERO DELLA SALUTE E DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE

Le cinque semplici regole del Ministero per il Welfare e la Salute Pubblica per evitare il contagio della nuova influenza

  1. Lavati spesso le mani con acqua e sapone e conta sino a 20 prima di smettere
  2. Copri la bocca ed il naso con un fazzoletto di carta quando tossisci o starnutisci e poi fai subito centro nel cestino
  3. Non scambiare gli oggetti o il cibo con i tuoi amici (penne, matite, bicchieri, posate, merendine, etc.)
  4. Non toccarti gli occhi, il naso o la bocca con le mani non lavate: il virus dell’influenza passa da lì
  5. Fai attenzione, il virus dell’influenza è campione di salto in lungo: non stare vicino a chi ha i sintomi

Malattie infettive: cosa fare in caso di...

- preleva il manuale predisposto dalla Sanità della Regione Lombardia >>>
- preleva la circolare predisposta dai Ministeri della Sanità della Pubblica Istruzione >>>

GLI INDIRIZZI E GLI ORARI PRESIDI TERRITORIALI DELL'UNITA' OPERATIVA DI MEDICINA PREVENTIVA NELLE COMUNITA' DISTRETTO 5 ZONE 6 -7

Orari e sedi dei presidi

  • • P.za Stovani, 5 Lunedì e Mercoledì 8.30 - 10.00 Tel. 02.8578.7830 - Fax 02.8578.8590
  • • P.za Bande Nere, 3 (senza barriere architettoniche) Martedì e Giovedì 8.30 - 10.00 Tel. 02.8578.7419 - Fax 02.8578.7019
  • • Via S. Vigilio, 43 (senza barriere architettoniche) Lunedì e Venerdì 8.30 - 10.00 Tel. 02.8578.7622 - Fax 02.8578.7627

Orario e sede della ASL Città di Milano - Distretto 5 Medicina Preventiva nelle Comunità

  • • P.za Stovani, 5 Dal Lunedì al Venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 15.30 Tel. 02.8578.7830 - Fax 02.8578.8590

Nei giorni non indicati gli operatori saranno disponibili nei presidi previo appuntamento telefonando allo 02/85787831

Nei mesi di Luglio ed Agosto e nei periodi di vacanza Natalizi / Pasquali tutti i Presidi territoriali rimarranno chiusi

QUALCHE INFO PREZIOSA PER LA SCUOLA D'INFANZIA

I bimbi devono indossare abiti comodi. Occorre acquistare un grembiule presso la scuola, il quale sarà poi contrassegnato con il nome del bambino.

Nell'armadietto occorre:

  1. COMPLETO (mutande, calze, canottiera, maglia, pantalone e felpa)
  2. ASCIUGAMANI DA BAGNO
  3. BICCHIERE DI PLASTICA RIGIDA
  4. SALVIETTINE UMIDIFICATE
  5. SACCHETTI (tipo freezer)
  6. PANTOFOLE CON VELCRO
Per il pranzo occorre:
  1. TOVAGLIETTA ALL' AMERICANA
  2. BAVAGLIO CON ELASTICO
  3. SACCHETTO CON LACCIO PER CONTENERE IL TUTTO

Il sacchetto e il bavaglino dovranno essere contrassegnati con il nome del bambino.

Il venerdì troverete il sacchetto nell'armadietto da portare a casa per lavare e riportare il lunedì successivo.

Per la nanna occorre:

  1. LENZUOLO CON ANGOLI DA LETTINO
  2. CUSCINO CON FEDERA, SE SI USA
  3. COPERTINA O LENZUOLINO A SECONDA DELLA STAGIONE

Tutto l'occorrente deve essere siglato con il cognome del bambino.

Il lunedì ogni genitore preparerà il lettino del proprio figlio.

Il venerdì troverete il sacchetto nell'armadietto da portare a casa per lavare e riportare il lunedì successivo.

Si chiede cortesemente, all'inizio dell' anno, di portare:

  1. 2 ROTOLI DI SCOTTEX
  2. 4 CONFEZIONI DI FAZZOLETTI DI CARTA
  3. 1 SAPONE LIQUIDO
  4. 2 FOTO TESSERA E 2 FOTO FORMATO 13X18

NOTIZIE UTILI PER ISCRIVERE I BIMBI ALLA CLASSE PRIMA

Le Suore Serve di Maria SS. Addolorata fedeli al carisma della loro fondatrice si dedicano all'istruzione e all'educazione cristiana dei ragazzi.
La nostra scuola "Mater Divinae Gratiae" mira a promuovere itinerari educativi personalizzati. Il suo servizio è offerto non solo agli alunni e alle famiglie che hanno fatto una chiara scelta di fede, ma è aperto anche a quanti si dichiarano sensibili ai valori contenuti nel messaggio evangelico.
Il Progetto Educativo è il documento che definisce l'identità della Scuola, rendendone comprensibile i valori a cui essa s'ispira, precisandone le finalità sul piano culturale, educativo e didattico. Esso diventa quindi il criterio ispiratore di tutte le scelte e di tutti gli interventi.
Chi iscrive il proprio figlio/a in questa scuola dimostra fiducia e apprezzamento nel progetto Educativo e nello stile proprio del nostro Istituto.
  1. Le insegnanti non affideranno il bambino/a a persone non conosciute: i genitori all'inizio dell'anno scolastico devono presentare delega scritta delle persone incaricate al ritiro dei bambini.
  2. La scuola, in ottemperanza alla legge 62/2000 è dotata d'Organi Collegiali.
  3. I bambini sono coperti da assicurazione ed è presente, in alcuni giorni della settimana, una Dottoressa dell'ASL.
  4. La scuola organizza un servizio di refezione (con cucina propria) che si attua secondo le normative vigenti in materia.

Orario scolastico: 8.10 - 13.00 attività didattica; 13.00 - 13.40 pranzo; 13.40 - 14.30 attività ricreativa; 14.30 - 16.30 o rientri obbligatori.
Attività extrascolastiche: disponibili sul sito dlela scuola.
Coloro che ne avessero la necessità o il desiderio nel mese di giugno e luglio possono iscrivere i propri figli alla "Scuola estiva", durante la quale eseguiranno  i compiti delle vacanze supportati dagli insegnanti e condividendo con gli amici momenti di svago e gioco organizzato. Il tutto seguendo l'orario scolastico.

REFEZIONE SCOLASTICA - COME OTTENERE LE DIETE SPECIALI

DIETA LEGGERA TEMPORANEA

(Richiesta alla direzione didattica)

Per bambini che presentano uno stato di indisposizione passeggera. Ha una durata massima di tre giorni, se dovesse superarli diventa sanitaria ( vedi procedure ). Si richiede direttamente alla Direzione Didattica della scuola senza certificato medico.

DIETA ETICO-RELIGIOSA E VEGETARIANA
(Richiesta alla direzione didattica)
Deve essere richiesta direttamente alla Direzione Didattica della scuola.

DIETA SANITARIA
I genitori di bambini che necessitano di diete speciali, di carattere sanitario, devono presentare la documentazione medica alla segreteria della scuola per il successivo inoltro all'Ente Gestore della refezione.

CERTIFICATI E AUTOCERTIFICAZIONI

La Convenzione di Medicina generale e di Pediatria (rimandando all'art. 1 del 28/02/1983) prevede il rilascio del certificato limitatamente ai seguenti casi ed a seguito della richiesta della Autorità scolastica competente:

  • 1) alunni che svolgono attività fisico sportive, organizzate dagli organi scolastici, nell'ambito di attività parascolastiche.
  • 2) alunni che partecipano ai Giochi Sportivi...

Il certificato sarà rilasciato al momento dell'effettivo utilizzo ed esclusivamente per gli studenti che, all'atto della richiesta, esibiscono dichiarazione firmata dal capo d'istituto, attestante quanto affermato dal D.M.
Tale certificazione è gratuita.

Attività di educazione motoria all'interno dell'orario scolastico.

Se l'alunno non può frequentare più di due lezioni consecutive di educazione motoria, deve presentare un certificato medico che ne attesti la momentanea inabilità o la richiesta di un esonero parziale o totale dalla disciplina.

Certificati per frequenza a Scuola Natura

Se richiesti, verranno redatti dai medici curanti.

Autocertificazioni

Il Servizio Medicina Preventiva Comunità ha predisposto con il Comune di Milano una procedura basata sull'autocertificazione dei genitori.

Non verrà compilata dal personale delle U.O.M.P.C. la cartella clinica individuale e non verranno richiesti routinariamente i questionari anamnestici agli iscritti, poiché tali compiti sono assegnati ai medici curanti nei confronti dei propri assistiti

ALLONTANAMENTI E RIAMMISSIONI PER MALATTIA

Si informa che a seguito della Legge Regionale 12/2003, dopo assenze superiori a 5 giorni, gli alunni non devono più presentare certificato medico di riammissione.
A seguito di casi di specifiche malattie infettive, i Servizi ASL possono disporre l'assenza da scuola di singoli alunni, secondo i periodi contumaciali disposti dal Ministero della Salute e dalla Regione Lombardia, dandone comunicazione ai Dirigenti Scolastici, con particolare riguardo alle modalità di riammissione.
In caso di allontanamento disposto dal personale scolastico (secondo quanto previsto dalle Linee guida Regionali: diarrea, congiuntivite, esantemi nelle scuole dell'infanzia e primarie) i bambini saranno riammessi previa autocertificazione scritta del genitore (vedi esempio più avanti), che dichiara di essersi attenuto alle indicazioni del curante. Il rientro nella scuola d’Infanzia e primaria, successivo ad un allontanamento, quando quest'ultimo sia stato originato dal riscontro di esantema, congiuntivite purulenta o diarrea, comporterà che il genitore contatti il proprio medico curante: sia nel caso in cui venga posta diagnosi di malattia infettiva soggetta ad interventi di isolamento, sia in caso non si tratti di patologia infettiva, il genitore autocertificherà al responsabile della collettività di essersi attenuto alle indicazioni ricevute.

Dì seguito sono individuate, in relazione all'età, le condizioni per le quali è comunque necessario, a prescindere dall’infettività presunta, disporre l’allontanamento dalla collettività:

Età Febbre / Malessere Diarrea Esantema Congiutivite purulenta
0 - 3 anni (asili nido) Se > 38,5 °C Se > di 3 scariche liquide in 3 ore Se di esordio improvviso e non altrimenti motivato In caso di occhi arrossati e secrezione purulenta
3 - 5 anni (scuola materna) Se > 38,5 °C Se > di 3 scariche liquide in 3 ore Se di esordio improvviso e non altrimenti motivato da patologie preesistenti In caso di occhi arrossati e secrezione purulenta
6 -10 anni (scuola primaria) No se non è presente altra sintomatologia (*) Se senza controllo sfinteri Sì se non altrimenti motivato No (*)

(*) Non è previsto l’allontanamento inteso come misura di carattere preventivo rispetto alla collettività, pur essendo evidente la necessità di salvaguardia dell’individuo e, quindi, l'opportunità di un rientro a casa quando non sia in grado di partecipare alle normali attività scolastiche.

Esempio di autocertificazione

Al Dirigente scolastico

Noi sottoscritti __________________________________________

genitori di ______________________________________________

frequentante la classe______________ ,

certifichiamo, ai fini della riammissione a scuola, di esserci attenuti alle

indicazioni del medico curante.

In fede

Firma dei genitori

________________________________

________________________________

Data______________

LA SOMMINISTRAZIONE DI FARMACI NELLA SCUOLA

Il personale docente e non docente della scuola non può somministrare farmaci agli alunni, se non in caso di farmaci salvavita.
In questo caso la famiglia, supportata dal medico curante o specialista, provvede a compilare una modulistica secondo una procedura stabilita dalla ASL e a consegnarla a scuola unitamente al farmaco da somministrare.
Per ulteriori informazioni rivolgersi in direzione.

ISTRUZIONI PER LA PREVENZIONE ED IL TRATTAMENTO DELLA PEDICULOSI DEL CAPO

I pidocchi sono parassiti che vivono sugli esseri umani, si nutrono di sangue e non sopravvivono a lungo (2-3 giorni) se allontanati dal corpo umano. Si diffondono prevalentemente in condizioni di affollamento (scuole, oratori, colonie ecc) e depongono uova (LENDINI) che si schiudono in 7-9 giorni (un pidocchio femmina può deporre fino a 300 uova sulla stessa persona). Possono colpire anche persone estremamente pulite. Le loro uova si attaccano alla base dei capelli con una sostanza collosa molto resistente. Le dimensioni sono tali da sfuggire al comune pettine. Il sintomo più caratteristico, ma non sempre presente, è il prurito al cuoio capelluto.
COME SI ISPEZIONA IL CUOIO CAPELLUTO
Osservando attentamente è facile trovare le lendini, lunghe meno di un millimetro, che si differenziano dalla forfora per la forma ovoidale, perché lucide, aderenti al capello dal quale possono essere sfilate solo manualmente ad una ad una, mentre la forfora si stacca facilmente anche solo soffiando. I punti in cui più facilmente si annidano i pidocchi e le loro lendini sono la nuca, le tempie e dietro le orecchie. Bisogna sollevare molto lentamente i capelli facendoli scorrere contro pelo ed esaminarli accuratamente. I pidocchi sono di colore grigio-bruno e si vedono con difficoltà perché solitamente si confondono col colore dei capelli.
TRATTAMENTO
Il trattamento è costituito da un prodotto apposito contro i pidocchi che uccide l'animale ma non sempre le uova, che vanno successivamente sfilate dal capello manualmente ad una ad una. Il trattamento con lo shampoo, anche se medicato, risulta inutile ai fini terapeutici e preventivi, alla luce di ricerche effettuate si consiglia l'uso di gel o schiuma a base di MALATHION o di PIRETRINA Per facilitare il distacco delle uova e quindi la loro rimozione con le dita, può essere usata una miscela calda costituita da metà acqua e metà aceto. Dopo una settimana per eliminare i pidocchi nati da eventuali uova sopravvissute, bisogna ripetere il trattamento e la sfilatura manuale delle eventuali uova.
SI SOTTOLINEA L'IMPORTANZA DELLA RIMOZIONE MECCANICA DELLE UOVA DAL CAPELLO, unico strumento per impedire la ricomparsa dei pidocchi, vista la possibilità di resistenza. Va ricordato che il trattamento non previene l'înfestazione, quindi non va eseguito a scopo preventivo.
ULTERIORI PROVVEDIMENTI
• CONTROLLARE tutti i componenti della famiglia.
• AVVISARE del possibile contagio gli amici con cui il bambino è a contatto
• INFORMARE gli operatori della sala medica della scuola che provvederanno a controllare la classe
• LAVARE in lavatrice (60°C) o a secco federe, lenzuola, asciugamani e gli indumenti (in particolare cappelli, sciarpe, giocattoli in stoffa, colli di cappotto ecc) a contatto con il capo e con il collo; passare l'aspirapolvere su poltrone, divani, materassini e tappeti dove i bambini giocano. Pettini e spazzole vanno immersi in acqua bollente per 10 minuti. La disinfestazione dei locali non porta vantaggi poiché il pidocchio non è in grado di sopravvivere a lungo nell'ambiente.
Come misura preventiva e per evitare la diffusione del contagio si raccomanda alle famiglie oltre alla normale igiene personale del bambino un controllo frequente almeno settimanale dei capelli e soprattutto dopo un periodo di permanenza in comunità affollate In caso di riscontro di infestazione, nessuna restrizione alla frequenza scolastica è di regola prevista, purché il soggetto sia sottoposto a trattamento di disinfestazione la cui adeguatezza dovrà essere valutata dal personale del Servizio di Medicina di Comunità, ovvero dal medico curante, prima del rientro a scuola. Eventuali provvedimenti più restrittivi potranno essere adottati in caso di particolari situazioni epidemiche.
Il Responsabile U.O. Medicina Preventiva nelle Comunità.